Poesia di Ciro Ardito

 
Condividi

Poesia del Maestro " Ciro Ardito" pubblicato da "Antonio Orabona"

Sfogliando i vari scritti !!!
Apriamo queste pagine ad una realtà che spesso sconcerta ma che , sicuramente rispecchia il vero aspetto di una città dai mille volti Napoli
o, napulitanamente “Napule”.
E a Napoli è dedicata la gran parte della espressione e della capacità artistica del poeta Ciro Ardito e degli artigiani originali ancora un ricordo scritto è

O' SPITALE D’E’ BAMBULE

L’ospedale delle bambole è situato in via San Biagio dei Librai a Napoli, luogo dove nascono tanti bravi dell’artigianato partenopeo, ancora allo stato artigianale, ad oggi alla quarta generazione. L’azienda nasce da un piccolo artigiano, il bisnonno dell’attuale proprietaria, che realizzava sceneggiature per i teatrini e per riparare bambole e bambolotti malandati, senza gambe o con testoline cadenti. Fu così che il negozio dell'artigiano dava l'impressione di un ospedale delle bambole .
Ed è per questo che zio Ciro scrisse questi versi:

‘O SPITALE D’E’ BAMBULE

Quanno ‘e vveco int’’a vetrina fanno pena
chi cù ‘a capa levata e’e braccia rotte,
’o miedeco nce mette tutt’’o ssuojo
pè repiglià ,nce metteassje passione.
So bambule, pazzielle pè criature,
gingille ‘e sempe d’è perzone adulte,
so ‘e pezza, e gomma, ‘e porcellana pura
guardannole so tanta criature.
Quanno passo pèl là nnanze me cè ‘ncanto,
guardanno ‘e mmane ‘e fate d’’o maestro,
e vvote,’e ggire tanto delicate
can’escene nove comme per incanto.
All’angolo d’’o vico ‘e paparelle
da quase ‘a cinquant’annesta ‘o spitale,
n’hanno passate miliune ‘e bambule
che male maie hanno fatto e né farranno,
scontato ‘e pense noste ca peccammo.


Ciro Ardito

 
 

Poesia di Ciro Ardito

 
Condividi

Poesia del Maestro " Ciro Ardito" pubblicato da "Antonio Orabona"

Sfogliando i vari scritti !!!
Apriamo queste pagine ad una realtà che spesso sconcerta ma che , sicuramente rispecchia il vero aspetto di una città dai mille volti Napoli
o, napulitanamente “Napule”.
E a Napoli è dedicata la gran parte della espressione e della capacità artistica del poeta Ciro Ardito e degli artigiani originali ancora un ricordo scritto è

O' SPITALE D’E’ BAMBULE

L’ospedale delle bambole è situato in via San Biagio dei Librai a Napoli, luogo dove nascono tanti bravi dell’artigianato partenopeo, ancora allo stato artigianale, ad oggi alla quarta generazione. L’azienda nasce da un piccolo artigiano, il bisnonno dell’attuale proprietaria, che realizzava sceneggiature per i teatrini e per riparare bambole e bambolotti malandati, senza gambe o con testoline cadenti. Fu così che il negozio dell'artigiano dava l'impressione di un ospedale delle bambole .
Ed è per questo che zio Ciro scrisse questi versi:

‘O SPITALE D’E’ BAMBULE

Quanno ‘e vveco int’’a vetrina fanno pena
chi cù ‘a capa levata e’e braccia rotte,
’o miedeco nce mette tutt’’o ssuojo
pè repiglià ,nce metteassje passione.
So bambule, pazzielle pè criature,
gingille ‘e sempe d’è perzone adulte,
so ‘e pezza, e gomma, ‘e porcellana pura
guardannole so tanta criature.
Quanno passo pèl là nnanze me cè ‘ncanto,
guardanno ‘e mmane ‘e fate d’’o maestro,
e vvote,’e ggire tanto delicate
can’escene nove comme per incanto.
All’angolo d’’o vico ‘e paparelle
da quase ‘a cinquant’annesta ‘o spitale,
n’hanno passate miliune ‘e bambule
che male maie hanno fatto e né farranno,
scontato ‘e pense noste ca peccammo.


Ciro Ardito